22.10.15 “La storia della 200 Miglia di Imola” inaugurata al Museo dell’Autodromo la mostra visitabile fino al 29 novembre

autodromo imola museo checco costa mostra 200 miglia1

Imola, 22 ottobre 2015 – E’ stata inaugurata al Museo dell’Autodromo la mostra “La storia della 200 Miglia di Imola”.

Curata dal dott Claudio Costa e da Claudio Ghini e visitabile fino al 29 novembre (apertura tutti i giorni eccetto lunedì pomeriggio e martedì mattina), la mostra comprende 22 modelli di moto che hanno scritto pagine leggendarie nella storia del motociclismo.

A cominciare dalla vincitrice della prima edizione della 200 Miglia nel 1972, la Ducati con livrea d’argento guidata da Paul Smart, er proseguire con la Yamaha 750 del 1975 guidata dal 15 volte campione del mondo Giacomo Agostini.

Di grande importanza storica la Yamaha 700 (1975) di Johnny Cecotto e la Suzuki Heron 500 (1976) del due volte campione del mondo Barry Sheene. Pezzo pregiato la MV Agusta 500 quattro volte campione del mondo con Agostini.
Nell’occasione è stato presentato il volume “La 200 Miglia di Imola – Corsa dei sogni 1972-1985”, scritto e curato dagli imolesi Angelo Dal Pozzo e Claudio Ghini ed edito dalla Bacchilega Editore.